Lettera di Aldo Bernardini a Liberazione non pubblicata. Roma, 2 giugno 2009

La Corea popolare non minaccia nessuno, esercita suoi diritti sovrani di fronte a tutte le illegittime misure giugulatorie nei suoi confronti, alle inadempienze rispetto agli impegni assunti ai fini di un disarmo nucleare da parte di tutti. In particolare, non minaccia Seul, ma semplicemente ammonisce contro le minacce di Seul, di partecipare cioè ad illegali ispezioni di navi nord-coreane. Queste sarebbero atti di guerra e la Corea popolare semplicemente lo ricorda.

Aldo Bernardini.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.